Titoli Accademia di Belle Arti FIDIA di Stefanaconi, un po’ di chiarezza

L’Accademia di Belle Arti “FIDIA” di Stefanaconi (VV) è stata coinvolta nel 2021 in una gravissima vicenda giudiziaria.

Il procedimento contro la FIDIA portò a numerosi arresti e avvisi di garanzia e, conseguentemente,  l’Ufficio Scolastico Regionale della Calabria con nota 9650 del 24 maggio 2022 ha ritenuto di sospendere la validità delle certificazioni relative ai 24CFU/CFA per una serie di nominativi. O meglio per i nominativi relativi a una certa fascia temporale limitata al novembre 2020. A partire dalla quale l’Accademia di Belle Arti “FIDIA” non fa più parte del sistema dell’Alta formazione artistica musicale e coreutica (AFAM).

La nota dell’USR Calabria afferma che i dirigenti degli UST devono verificare l’effettivo conseguimento dei 24 CFU/CFA presso l’amministratore giudiziario indicato nella medesima nota, e ha causato un vero e proprio terremoto per le consuete operazioni di razionalizzazione delle cattedre e supplenze per l’A.S. 2022/23, poiché i nominativi compresi nel periodo summenzionato hanno visto defalcati i relativi punteggi con conseguenze rovinose in termini di priorità in graduatoria.

Tale provvedimento è stato ingiustamente lesivo della posizione di tanti docenti, poiché le esigenze cautelari del Ministero, che pure aveva autorizzato tali percorsi formativi,  mal si conciliano con le emergenze investigative ancora tutte da verificare e solo marginalmente attinenti all’Accademia Fidia. Non si comprende come il Ministero non abbia optato per una soluzione più equilibrata che tutelasse sia le esigenze di certezza del diritto, che quelle degli sfortunati insegnanti, attraverso il meccanismo collaudato degli inserimenti con riserva per le cattedre assegnate.

Pertanto le contestazioni dei docenti danneggiati hanno un fondamento sia morale, ma soprattutto giuridico, poiché l’invalidazione del titolo non ha alcuna ragione accertata e statuita, visto che il procedimento penale  in corso richiederà tempi importanti il cui esito non può essere previsto.

Cosa puoi fare?

Il ricorso al Tribunale del Lavoro per richiedere con urgenza un provvedimento di restituzione del punteggio connesso ai 24 TFU/TFA rimane il mezzo più idoneo a tutelare la posizione dei docenti degradati.
Usa il modulo di contatto e pianifica un appuntamento con lo studio legale.

Titoli Accademia di Belle Arti FIDIA, facciamo un po’ di chiarezza, una ragazza che suona il violino sul balcone

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Aggiungi questi tag e attributi HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>