Recupero punteggio servizio militare, le ultime novità

Solo il servizio di leva in costanza di rapporto di lavoro è valutabile.

Con la sentenza N. 08254/2021 il TAR del Lazio la questione da tempo controversa della valutazione del servizio militare in costanza di nomina o meno, ora sembra essere indirizzata verso una strada univoca.

Correttamente, afferma il TAR che “Con riguardo al servizio di leva in costanza di nomina (non) può infine fondatamente parlarsi di discriminazione nel caso di servizio di leva prestato prima di qualsiasi incarico di docenza. Caso in cui il servizio di leva non è differente da altre situazioni, obiettive ed indipendenti dalla volontà del singolo (ad es., la malattia), che potrebbero ritardare l’accesso agli incarichi di insegnamento. Nelle graduatorie ATA può essere valutato solo il servizio militare in costanza di nomina.

“In definitiva, solo per il servizio prestato in costanza di nomina è preminente l’esigenza di apprestare una misura di compensazione. Essendo il servizio militare causa di sospensione del rapporto di lavoro indipendente dalla volontà del cittadino lavoratore. Un effettivo pregiudizio alla «posizione di lavoro» (art. 52 Cost.) del docente deriva solamente qualora questi, già nominato, sia pure con contratto a tempo determinato, sia chiamato svolgere il servizio militare o il servizio civile sostitutivo, poiché, diversamente, si consumerebbe una disparità di trattamento a danno di tutti coloro che hanno prestato servizio nell’interesse della Nazione.”

uomo elegante in primo piano che indica le news su un giornale nello sfondo servizio militare scuola ricorsi

Il MIUR deve riconoscere il servizio prestato non in costanza di nomina.

È possibile agire per il riconoscimento del punteggio per il servizio di leva svolto non in costanza di nomina, con l’attribuzione di:

  • 6 punti per il personale ATA per ogni singolo anno e 0,50 per singola frazione di 1 mese (o almeno 16 gg.).
  • 12 punti per il personale Docente per ogni singolo anno e 2 punti per singola frazione di 1 mese (o almeno 16 gg.).

Puoi aderire al ricorso per il riconoscimento del servizio militare (o dei servizi assimilati) ai fini dell’attribuzione di un ulteriore punteggio nelle graduatorie scuola.
Per partecipare al ricorso bisogna essere in possesso di un certificato che attesti lo svolgimento del servizio militare conseguito successivamente al diploma, laurea, o altro titolo di abilitazione che consenta l’accesso all’insegnamento. Contattami.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Aggiungi questi tag e attributi HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>